ROERO UNESCO, NON MANCATE!!

roero u.

Spunti di riflessione…

Di Silvio Veglio.

Mi è stato richiesto un contributo di riflessione dal punto di vista dell’”Osservatorio per la tutela delpaesaggio di Langhe e Roero” sulla recente ammissione dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato nella Lista dei Patrimoni dell’Umanità tutelati dall’UNESCO.E’ stato per me spontaneo riandare alle riunioni e agli incontri che, nel corso del 2005 e 2006, epoca diinizio della candidatura UNESCO, tenemmo insieme a molti amici attivi in associazioni culturali e ambientaliste del territorio di Langhe e Roero, di Alba e Bra: ricordo bene una lettera che inviammoallora a Gazzetta d’Alba che la pubblicò con il titolo da noi indicato: “Langhe e Roero: patrimonio dell’umanità?” (importante il punto interrogativo) Continua a leggere »

UNESCO…

Lo scorso 16 luglio, nella propria sede di Corso Europa 45 in Alba, l’Osservatorio per la tutela del Paesaggio di Langhe e Roero ha tenuto la sua Assemblea Generale . Alla presenza di circa trenta rappresentanti delle Associazioni aderenti, il presidente Arch. Silvio Veglio ha aperto la riunione introducendo l’intervento di Roberto Cerrato, direttore dell’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato. Larga parte della serata è stata quindi dedicata all’argomento UNESCO, del quale Cerrato ha illustrato nei dettagli tutto il lungo persorso iniziato nel 2003, proseguito con l’inserimento nella”tentative list” e con il coivolgimento nel 2008 di SITI ( Istituto superiore sui sistemi Territoriali per l’Innovazione, del Politecnico di Torino).
Dopo una prima presentazione del dossier ed una provvisoria pausa di revisione della definizione dei componenti del sito nel 2013, si è poi approdati all’organizzazione delle visite ispettive sul territorio da parte degli esperti dell’ICOMOS. Infine, com’é noto, l’approvazione definitiva alla candidatura è arrivata dal Comitato Centrale dell’ Unesco riunitosi a Doha (Qatar) il 25 giugno scorso. Continua a leggere »

Il sorriso dell’Osservatorio – Maggio 2014

Una lettera apparsa su  un settimanale locale, attribuisce all’Osservatorio per la Tutela del Paesaggio “un sorriso amaro” per aver visto tramontare il progetto scellerato, da qualunque punto di vista lo si esaminasse, del collegamento all’Ospedale partendo dalla frazione Toetto. Le cose non stanno esattamente così.
 

Per quanto a suo tempo dichiarassimo”demenziale” la scelta del sito di Verduno per la costruzione del nuovo ospedale, non possiamo oggi che “fare il tifo” affinché l’opera veda la conclusione nei tempi previsti. Non per amnistiare gli artefici di quella scelta irresponsabile, ma perché  il territorio e la laboriosità della sua popolazione non meriterebbero l’affronto di vedere  quest’opera  entrare nella tragica lista delle opere italiane incompiute. Continua a leggere »

Aggiornamento sul collegamento nuovo ospedale – strada provinciale 7

 

OTTOBRE 2013

Mentre nel cantiere del nuovo Ospedale di Verduno dovrebbero, dopo oltre 18 mesi di  assoluta, malinconica immobilità, riprendere lentamente le operazioni, si ritorna a parlare della strada  di collegamento.

Il settimanale  Il “Corriere delle lange e del roero ” , nel numero in edicola lo scorso 7 ottobre, riporta  un’intervista all’ Avvocato Rossetto, (“Strada Ospedale: decideranno gli Stakeholders”) il quale informava  che il progetto scelto dalla Provincia , con partenza del tracciato dalla frazione Toetto, sarà con ogni probabilità accantonato per ripiegare su un’alternativa meno costosa . Questa soluzione,  che produrrà anche un ridotto impatto ambientale e minor consumo di suolo agricolo, rappresenta  esattamente quello che lo scrivente Osservatorio, a supporto del Comitato Spontaneo del Toetto, ha sempre sostenuto fin da ottobre 2011, quando iniziò la sua presa di posizione verso la soluzione  scelta dalla Provincia; tracciato  che qualunque persona dotata del più elementare buonsenso non avrebbe potuto fare a meno di giudicare assurdo.

Continua a leggere »

Strada Ospedale di Verduno – Piano B della Provincia

Con la dovuta evidenza in prima pagina “ Il Corriere” di lunedì 20 maggio titolava “Strada ospedale:c’è un piano B”. La notizia,sviluppata poi nelle pagine interne, informava i lettori di un possibile ripensamento del progetto iniziale di collegamento al futuro ospedale di Verduno attraverso il nuovo tracciato in partenza da frazione Toetto. Fin dal 2011 questo Osservatorio ha prodotto nelle varie sedi ( Comuni, Provincia, Regione) tutta una serie di considerazioni contrarie a tale scelta, motivandola con i seguenti argomenti: Continua a leggere »

Sull’Ospedale Alba-Bra

Riteniamo utile partecipare al dibattito riguardo il nuovo Ospedale di Verduno col presente contributo, anche sollecitato da alcuni nostri associati. Il fatto che Bra ed Alba necessitino, entrambe, di strutture ospedaliere moderne è fuori discussione. Il progetto di crearne una sola per entrambe si presterebbe già a forti obiezioni, che non è questa la sede – né il momento – di esporre. Ma il punto fortemente criticabile fu a suo tempo la scelta del sito, quella che alcune settimane fa dalle pagine di Gazzetta d’Alba l’Osservatore ( peraltro molto bene informato su questi fatti…) arrivava a definire “non molto felice”. Continua a leggere »

Osservazioni al nuovo tracciato dell strada per il nuovo Ospedale Alba-Bra

A seguito dell’incontro tenutosi presso la Sala della Maggioranza della Provincia di Cuneo in data 5/12/u.s. in sede di 2^ Commissione  Consiliare Permanente,
- in collaborazione col Comitato Spontaneo “Frazione Toetto” promotore della raccolta di 378 firme consegnate presso l’ufficio protocollo della Provincia in data 06 ottobre 2011,
- a nome e per conto delle Associazioni aderenti in calce riportate,
- di concerto con i componenti la Rete degli Osservatori del Paesaggio Piemontesi:
O.D.P Monferrato Casalese, Parchi del Po e Collina Torinese, O.D.P.Biellese, Astigiano, Alessandrino, dopo un’ attenta analisi degli elaborati tecnici di cui all’oggetto porta all’attenzione dei destinatari della presente le seguenti considerazioni: Continua a leggere »

TUTTI IN MARCIA PER LA TERRA 2

La manifestazione si ripete, sempre nuova e fresca!!

Fotovoltaico a Monesiglio: cresce l’opposizione

Una delegazione dell’Osservatorio per la Tutela del Paesaggio di Langhe e Roero, composta da Silvio Veglio, Gino Scarsi, Franco Bartocci e Mario Balocco, è stata ricevuta presso la Sala Rossa della Provincia di Cuneo dal vice presidente, Beppe Rossetto, lunedì 28 febbraio. Continua a leggere »

Articoli Precedenti »